La riabilitazione del paziente con ictus cerebrale: comorbidità ed indicatori prognostici di recupero funzionale

L'evento si terrà in data 9 Novembre 2018 presso la sala convegni Istituto Don Orione - Avezzano (AQ)

In allegato troverete la scheda di iscrizione da compilare e inviare alla segreteria organizzativa

Evento ECM N° 16-2176 ED. N. 1

Crediti ECM 8

Accreditato per medici, fisioterapisti, infermieri, logopedisti

 181009 piegh fronte definitivo

Segreteria organizzativa:

Nova Salus srl

tel. 0863.93131

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monica Petrilli +39 348 4933593

 

Strategie di pensiero visuale per le competenze e il benessere del personale di cura

In allegato modulo di iscrizione

ecm

Allegati:

Convegno medico-scientifico sull’apporto delle Medical Humanites all’arte della cura

Si terrà venerdì 16 Febbraio dalle 9 alle 18 presso il Teatro Talia di Tagliacozzo, il convegno promosso ed organizzato dalle Case di Cura “Di Lorenzo” di Avezzano e “Nova Salus” di Trasacco sull’apporto delle Medical Humanities alla medicina, ovvero delle scienze umane all’arte della cura. L’evento, del quale è direttore e responsabile scientifico Alessandro Franceschini, si colloca in un progetto più ampio di formazione voluto dall’amministratore unico della Clinica di Avezzano Lucia Di Lorenzo, finalizzato ad aumentare la qualità della relazione medico-paziente e a ridurre il rischio clinico anche attraverso la pratica della medicina basata sulla narrazione.

La conduzione dei lavori sarà gestita con l’aiuto di Stella Carella dell’Università Europea di Roma, seguendo gli interventi di esponenti del mondo accademico e scientifico che si confronteranno a più riprese intorno ai temi relativi alle Medical Humanities. Primo ad intervenire sarà Sandro Spinsanti dell’Istituto Giano di Roma, già presidente della giuria della conferenza di consenso sulla medicina narrativa promossa nel 2014 dall’Istituto Superiore di Sanità, che presenterà l’affascinante tema del rapporto tra ricerca scientifica e umanistica. Prenderà poi la parola Simona Gasparetti, filosofa e formatrice dell’Università Roma Tre, che indagherà il tema dell’alleanza terapeutica. Seguirà Fabrizio Consorti, docente della Sapienza, chirurgo del Policlinico Umberto I di Roma e presidente della Società Italiana di Pedagogia Medica, che metterà in evidenza l’integrazione della medicina basata sulle prove di efficacia con quella basata sulla narrazione. Nicoletta Suter del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, porterà la propria esperienza riguardo progetti e buone prassi per la dignità della cura. Infine interverrà Arianna Caputo dell’Università Federico II di Napoli, presentando per la prima volta i risultati di una innovativa ricerca condotta tra Italia e Spagna sulle evidenze relative all’uso di pratiche narrative nell’ambito delle cure palliative.

Nel pomeriggio ci sarà l’occasione di procedere con attività che coinvolgeranno tutti i partecipanti in forma laboratoriale, attraverso il contributo della storica dell’arte Vincenza Ferrara della Sapienza di Roma per quanto riguarda l’applicazione dell’arte figurativa alla pedagogia medica, di Simona Gasparetti che proporrà un gruppo su letteratura e medicina e di Francesca Fava del Campus Biomedico di Roma che, da attrice, coinvolgerà i partecipanti in un’esperienza incentrata su tecniche teatrali e di recitazione per amplificare alcune competenze relazionali richieste agli operatori sanitari, quali la fiducia e l’empatia.

I lavori si concluderanno con una tavola rotonda alla quale prenderanno parte tutti i relatori e con alcune comunicazioni relative al concorso di arte e medicina “Fragmenta Curae” indetto sempre dalla Casa di Cura “Di Lorenzo” al fine di promuovere la narrazione di vissuti di malattia e di cura attraverso l’arte.

È prevista la partecipazione al convegno di oltre cento professionisti della salute e di altrettanti studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università dell’Aquila.

L’evento formativo è stato riconosciuto valido ai fini della formazione continua in medicina ed è patrocinato da: Presidenza del Consiglio della Regione Abruzzo, Città di Avezzano, Città di Tagliacozzo, ASL 1 Abruzzo Avezzano-Sulmona-L’Aquila, MESVA - Dipartimento di Medicina Clinica Sanità Pubblica Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università degli Studi de L’Aquila, SIPeM - Società Italiana di Pedagogia Medica, SIMeN - Società Italiana di Medicina Narrativa, ASSIMSS - Associazione Italiana di Medicina e Sanità Sistemica, CRI - Croce Rossa Italiana, Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri de L’Aquila, IPASVI - Collegio degli Infermieri della Provincia de L’Aquila.

L’appuntamento in programma è inserito anche tra gli eventi della Scuola Diffusa di Medical Humanities della SIPeM (Società Italiana di Pedagogia Medica). La segreteria organizzativa congressuale è coordinata da Monica Petrilli della Nova Salus s.r.l. Provider AGE.NA.S.

Natale in Nova Salus

In occasione delle festività natalizie quest’anno gli ospiti della RSA “Nova Salus” di Trasacco sono stati coinvolti in iniziative che hanno visto la partecipazione attiva di anziani ed operatori.

Gli anziani sono stati impegnati nell’allestimento dell’albero di Natale e dei decori all’interno del reparto e della sala ricreativa: un momento di condivisione e di rievocazione della tradizione familiare.

Durante le feste ci sono stati momenti di pura ricreazione con musiche natalizie e canti, e il 25 dicembre un’animatrice si è recata presso tutti i reparti della struttura vestita da Babbo Natale coinvolgendo gli anziani con la sua ironia e giocosità.

Gli anziani più autosufficienti hanno giocato a tombola con operatori e familiari.

E’ stato dedicato uno spazio allo storie di vita nella rievocazione delle proprie tradizioni familiari al fine di recuperare e potenziare frammenti di memoria autobiografica; un’atmosfera di festa allietata dalla maggiore vicinanza dei familiari ha permesso a ciascun anziano di percepire in modo meno distaccato lo spirito del Natale.

Grande la partecipazione di tutti alla celebrazione della messa nella nostra Cappella. Questa iniziativa, come tutte le altre proposte all’interno del Progetto sulle attività socio ricreative, coordinato dalla geriatra Dott.ssa Nicoletta Di Gregorio e dalla psicologa Dott.ssa Vanessa Maruccia, ha avuto come scopo favorire il benessere degli ospiti, l’integrazione e la socializzazione all’interno della struttura, il recupero, l’acquisizione ed il potenziamento di abilità cognitive e psicomotorie, l’innalzamento del tono dell’umore ed un generale miglioramento delle qualità della vita degli anziani e dei loro familiari.

0d8ac3d1 fda9 4a4b 988c 0fc052d297733bd25651 be01 4690 ac11 2086edfd922a3d3dd047 13ae 47cf a221 1272b61642d723b3a791 2b6a 46bc 951b 0df729826e6c2637a686 dfff 4124 9a7f 78fa3b1158328285cd45 e9fb 4780 b587 14343de04f6a121795c7 ad71 4f75 be4e 477572b35eb08249072b a98c 41a4 ad97 e8caa6d1cc5738778096 065a 4ec5 980b 76977ca585ffd7dbfa12 82b8 4448 b63b 05bb135d9366db363ef0 4af7 4cc7 bc7b e3e28af1ede2e9588308 112a 4292 865a d6f439c19a92fd8b933a 7df0 4bf9 8c99 12db2c67cd54