Quando un paziente, portatore di una patologia invalidante cronica necessita di cicli riabilitativi o di assistenza riabilitativa in fase di riacutizzazione e peggioramento della malattia, la Riabilitazione Estensiva Residenziale ex-articolo 26 Legge 833/78 ha lo scopo principale di assistere quel paziente a 360 gradi.

Centro di Riabilitazione Ex art. 26

Responsabile: Dott. Emilio Ciofani

Coordinatore Infermieristico: Vincenza Tondodonato

La struttura dedica ben 35 posti letto all'assistenza per Riabilitativa Estensiva Residenziale ex-articolo 26 Legge 833/78, ed è principalmente rivolta a patologie dell'apparato locomotore, neurologico e cardio-respiratoria, anche per pazienti con poli-patologie.

 TRATTAMENTO ASSISTENZIALE

I pazienti sono affidati alle cure di un medico specialista che si avvarrà della consulenza dell'equipe multidisciplinare della struttura, qualora ne trovasse necessità, che comunque si riunisce settimanalmente per valutare i progressi compiuti ed apportare eventuali modifiche al progetto riabilitativo. Il paziente sarà inoltre affidato ad un fisioterapista che in base al progetto riabilitativo redatto dal fisiatra e concordato con lo specialista di riferimento (a seconda della patologia) eseguirà una sedute giornaliere di terapia dal lunedì al sabato. Inoltre, nel corso del ricovero, i pazienti saranno assistiti da un'equipe di infermieri e operatori socio-sanitari che somministrano le terapie, e si occupano dell'igiene personale del paziente, trasporto dello stesso all'interno della struttura e quant'altro necessario a seconda del caso.

  • Nova Salus SRL
  • Nova Salus SRL
  • Nova Salus SRL
  • Nova Salus SRL
  • Nova Salus SRL
  • Nova Salus SRL

MODALITA' DI ACCESSO

Le modalità di accesso sono due: si può accedere in accreditamento, cioè a carico del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), oppure come privato.

Per accedere in regime di accreditamento è necessario che il paziente sia in possesso di:

  • proposta di ricovero o anche detto modulo di relazione clinica, scaricabile al seguente link oppure ritirato presso il nostro ufficio accettazione; tale modulo deve essere compilato dal medico di famiglia o dal medico del reparto se  il paziente è ricoverato e restituito in accettazione il prima possibile; a tal fine è preferibile che il familiare si rechi  presso la sede della Nova Salus nei tempi sopra descritti per poter ricevere dettagliate indicazioni sulla tempistica, modalità di ricovero e tutta la documentazione necessaria. Nel caso in cui i familiari siano impossibilitati, la domanda potrà comunque essere inviata:
    • via fax al numero 0863/936363;
    • via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
  • richiesta di ricovero per il paziente a domicilio, redatta dal medico curante con l'indicazione della patologia per la quale è richiesto l'accesso in regime di riabilitazione estensiva residenziale; tale richiesta deve essere redatta usando l'apposito modulo della ASL; i moduli MMG, diversi a seconda della ASL competente, sono scaricabile dalla sezione MODULISTICA; oppure, nel caso in cui il paziente sia già ricoverato presso altra struttura, la stessa dovrà compilare (in alternativa al Medico di Medicina generale) il modulo CDC  di richiesta di ricovero per paziente “segnalazione ospedale/casa di cura”, diverso a seconda della ASL competente, e scaricabile dalla sezione MODULISTICA;
  • impegnativa di ricovero, eseguita dal medico di medicina generale (medico di base) con richiesta di "Ricovero per Riabilitazione Estensiva Residenziale" e indicazione della patologia; successivamente il modulo e l’impegnativa compilata dal medico di medicina generale devono essere presentati  al Distretto della Asl di appartenenza. Il paziente, o i suoi parenti, saranno contattati dalla Asl per la consegna dell’autorizzazione; la stessa deve essere consegnata al più presto presto il nostro ufficio accettazione;
  • autorizzazione al ricovero: valutazione positiva da parte dell'Unità di Valutazione Multidimensionale della ASL (UVM). In base alla richiesta, alla visita al paziente e alle condizioni di vita dello stesso, tale certificazione stabilisce il regime assistenziale cui il paziente ha diritto ed il numero di giorni di ricovero autorizzati. Se il paziente ottiene l'autorizzazione al ricovero in riabilitazione estensiva residenziale, può procedere nell'iter sotto descritto. In caso di diniego dovrà attivare un diverso percorso terapeutico come indicato dall'UVM, oppure accedere come privato alla struttura;
  • documenti personali, quali la carta di identità con validità in corso, tessera sanitaria, lettera di dimissione della struttura di provenienza e tutta la documentazione sanitaria del paziente (storico inerente la patologia);

Qualora il paziente non abbia diritto all'accesso a carico del SSN ma voglia comunque effettuare un ricovero in regime privato (ad esempio in caso di diniego dell’autorizzazione da parte dell’UVM) può comunque accedere compilando la proposta di ricovero e richiedendo all'amministrazione un preventivo relativo al costo dell'intera degenza. In tal caso, si può richiedere il preventivo nelle seguenti modalità:

  • via fax al numero 0863/936363;
  • via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

DIMISSIONE

Al momento della dimissione verrà rilasciata una documentazione da consegnare al medico curante e la prescrizione, ove necessaria, della terapia che si dovrà seguire dopo il ricovero, una volta dimessi. Sarà possibile richiedere copia della cartella clinica ed altra documentazione previo pagamento dei relativi diritti. Tale documentazione può essere richiesta e ritirata presso l’ufficio accettazione amministrativa dal lunedì al venerdì:

  • dalle 09:00 alle 13:00;
  • dalle 15:00 alle 18:00.

Inoltre, così come programmato nella lettera di dimissione, presso gli ambulatori della nostra struttura sarà possibile effettuare le visite di controllo e le eventuali prestazioni ambulatoriali successive alla dimissione. Tali visite devono essere concordate con il medico e prenotate presso l’ufficio di accettazione amministrativa all’ingresso della struttura.

Rev. 2022